Il mio blog preferito

giovedì 30 ottobre 2008

I fiumi di Babilonia


There we sat down
When we remember Sion


Sì, lo so: dovrei strapparmi i capelli e stracciarmi le vesti e gemere e ululare perché un gruppo di parlamentari incompetenti e nemmeno scelti da noi elettori ha votato una stupida legge sul ritorno al Maestro Unico, progettata da un paio di persone che non sanno niente della scuola ma vivono e lavorano improvvisando (come mai nemmeno il più scalcinato degli insegnanti potrebbe permettersi di fare) - e portare il lutto per la scuola pubblica e tutto questo genere di cose.

Ma non sono nell'animo giusto per farlo, e soprattutto lo trovo prematuro: mancano i decreti applicativi, manca di sapere cosa faranno le Regioni, ci aspetta un bel referendum dietro l'angolo... c'è ancora parecchia tela da tessere, e chi ha più filo la tesserà.  Io intanto vado a comprarmi un arcolaio e riascolto una vecchia e bella canzone dei Boney M il cui testo (un salmo) ricorda la pazienza e la fermezza, due virtù che il popolo ebraico ha imparato a sviluppare nel corso dei secoli. Anche l'ottimo video richiama questi valori, applicandoli ai popoli africani.

2 commenti:

sary ha detto...

mi unisco, canticchiando, all'ottimo coro che su internet non posso udire causa cronico mutismo del mio pc. sono d'accordo con te, ancora un po' di margine di azione ci può essere, ricordiamoci la fine che hanno fatto la legge sul concorsone e la riforma moratti (ora ripescata) che anch'esse erano già state tranquillamente approvate....

vitadaprof ha detto...

"c'è ancora parecchia tela da tessere"

Grazie. Un po' di ottimismo fa bene.