Il mio blog preferito

domenica 31 luglio 2016

Sì, sono proprio una gran Bella Fighejra!


E' stata citata tante volte in questo blog e nei commenti, sempre in relazione al lo sceneggiato dai Promessi sposi.
Non ha fatto solo quello, naturalmente. Ma questo è un blog sulla scuola con dentro anche un po' di letteratura, e il trattamento cui il trio Solenghi-Marchesini-Lopez sottopose il mostro sacro della letteratura italiana, tanto citato, tanto sopportato e tanto malvisto da tante generazioni di studenti contrariati, ma anche apprezzato da qualche sporadico studente compiaciuto,  fu geniale. 
Anna Marchesini è stata una grande attrice, una grandissima comica e una grande donna. Ma per me è stata soprattutto la migliore Lucia Mondella di tutti i tempi. E voglio ricordarla al gran ballo di don Rodrigo, dove fu anche Miss Lecco e Cenerentola (ma, poco prima e forse nella stessa puntata era stata anche la fidanzata di don Rodrigo, Bella Figheira).

8 commenti:

dhaulagiri8167 ha detto...

Personalmente il Trio non era uno dei miei gruppi comici preferiti, ma mi sono sempre piaciuti ed erano e sono tutti e tre grandissimi artisti! Marchesini, Solenghi e Lopez, anche poi nelle loro carriere "soliste" e anche come doppiatori, come Lopez ne Lo Hobbit. La Marchesini, quando studiava a Perugia all'Università, aveva una simpatia per un amico di mio padre anche se non so dire se e quanto siano stati insieme. Con un'pò di fortuna avrei forse anche potuto conoscerla, ma è stato tutto prima che nascessi. Altro orgoglio dell'essere Umbri :-), la Marchesini ci divertiva tanto anche perché parlava il nostro dialetto, il Ternano, essendo Orvietana, quale posto migliore per scrivere qualcosa? "La signora Flora, tando caruuuuccccia" hehehehe, "Famo du iacchiere signò?" hehehehe, grandissima! Sono andato a chiedere info precise ai miei poco fa, mi hanno detto che una volta la Carrà condusse un programma televisivo dove invitava dei personaggi famosi, invitò la Marchesini, e c'era un letto nello studio dove la Carrà faceva mettere a sorpresa delle persone che erano state importanti nella vita di questi personaggi famosi, e per Anna fecero mettere questo amico di mio padre, Sesto Passone. Chissà se su Internet-Youtube si possa trovare qualcosa, voglio cercare, ma dubito. Grande artista, sempre! Quello che ci ha lasciato vivrà almeno fino all'esplosione della nostra Stella! Tra l'altro, da maschio, do anche un parere sull'aspetto, a me piaceva come donna, molto elegante come tratti. Ha dimostrato anche una forte carica nervosa per lottare contro quella brutta malattia quando la invitarono in Tv pochi anni fa! Mitica Anna.

Linda_chi? ha detto...

Le sue battute sono entrate nel nostro modo di parlare quotidiano e quasi non ce ne accorgiamo ("siccome che so'ciecata" per esempio, tra noi miopi, è un classico) e questo capita solo con quelli/e DAVVERO grandi.

Murasaki ha detto...

"Siccome che so' cecata" è ormai italiano corrente! E come quello tante altre espressioni, come quelle che cita Dhaulagiri8167
La signora ha lasciato una forte impronta nella nostra lingua ^__^

acquaforte ha detto...

Qualche mese fa, mia figlia mi regalò 2 romanzi di Anna Marchesini. 'Il Terrazzino Dei Gerani Timidi' e 'Di Mercoledi'. Certamente li aveva comprati pensando che fossero "alla Littizzetto", cioè un racconto divertente di situazioni comiche. Non lo sono.
Ho iniziato a leggere il primo, una sorta di autobiografia della sua infanzia. Un piccolo mondo in cui la povertà è vergogna, la felicità è peccato. È un viaggio nei ricordi di un passato vissuto nella solitudine, nella scoperta dei libri, dell'arte che può trasformare anche l'incubo in poesia. C'è il suo sguardo pronto a cogliere il comico in ogni situazione, il ridicolo in ogni personaggio, ma con empatia, con comprensione. Il linguaggio è forse troppo ricercato, per i miei gusti; forse è necessario quando si scava a fondo in se stessi.
Mi piace ricordarla così, una bella, intelligente, colta, coraggiosa persona che sapeva ridere con leggerezza della vita.

melchisedec mel ha detto...

15 minuti di intelligenza, ironia e divertimento. La bravura anche per la parte autorale: contaminazione, riscrittura, parodia, etc... un concentrato di tecniche.
E tanta attualità di ieri e di oggi.

Eva ha detto...

Bravo Dhaulagiri8167....ricordavo che ne avevi parlato....
....io invece non sono riuscita a commentare nulla...mi sono commossa troppo per Anna.....la adoravo....
Magnifica Presenza!!!
Ciao e grazie per l'articolo Murasaki ;-)

dhaulagiri8167 ha detto...

@ Eva:
;-).

Quando faceva Maga Amalia era fantastica, "Care amiche e cari amichi", "per consultare i tarocchi, di cui ribaudisco c'è tutto", "se c'è qualcosa care amiche e cari amichi che vi rode nelle interiora di voi medesimi stessi mi potete contattare al 7999 stesso adesso medesimo", "di cui potiamo attraverso le carte", "dalla regia mi deducono", "hai capito fracicò?", ecc ecc
Insomma, ad un certo punto arriva Solenghi e dice "Io mi chiamo Filippo e sto con una ragazza, ma lei si comporta in un modo molto strano", la maga "Filippo consentimi questa evacuazione, intanto la tua voce è sintomautica" hahahaha, ecc ecc "Adesso guardo le carte, ah, allora senti Filippo, ma tu sta ragazza l'hai guardata bene?" "Certo l'ho guardata bene perché" "Perché qui è uscito il fante" "E allora?" "E allora è n'omo" (da piegarsi in due, la sua/mia battuta preferita) :-).

Murasaki ha detto...

@Acquaforte:
Grazie della segnalazione, non sapevo che avesse anche scritto - e a me le autobiografie piacciono un sacco ^__^

@Mel:
Sì, è un lavoro molto accurato e a modo suo anche filologico: io adoravo le parti dove arrivava Manzoni e cominciava a protestare.

@Eva e dhaulagiri8167: ecco, la maga Amalia invece mi mancava completamente, e mi sa che mi sono persa qualcosa. Per foprtuna c'è YouTube.