Il mio blog preferito

martedì 1 gennaio 2013

L'anno del Serpente



Il 2013 è l’Anno del Serpente.

Simbolo di buon augurio per eccellenza, Sua Eccellenza il Serpente simboleggia la continua morte e rinascita che la vita si porta con sé, l’inizio che è sempre legato a una fine, il ciclo del tempo e un’infinità di altre cose, tutte molto profonde e molto circolari. 
Nella cultura medieterranea è da sempre legato alla Grande Dea e a tutto ciò che è femminile, nella cultura nordica gli han messo un paio di ali, ne hanno fatto un simbolo di potenza e lo hanno chiamato drago.
E non c’è dubbio che, giunti a questo punto delle nostre umane vicende, a tutti noi servano potenza e forza per lavorare alla nostra rinascita, su piccola e grande scala.

Buon anno a tutti!

12 commenti:

Aliceland ha detto...

Buon anno!

cautelosa ha detto...

Sì, speriamo che il Serpente aiuti questo nostro strano mondo a trovare la giusta 'via'...
Buon anno!

viviana ha detto...

Buon anno Murasaki :-)
Serpente o meno che questo 2013 concelli il precedente!

muchoperros ha detto...

Dal Guatemala avevamo portato un'immagine di Quetzalcoatl, il serpente piumato, dio della morte e della resurrezione. L'ho imboscato da qualche parte e, visto come è finito il 2012, forse lo dovremmo tenere in maggiore considerazione.
Buon 2013, Murasaki :-)

Linda ha detto...

Buon anno anche a te, Murasaki, di cuore!


p.s. il drago mi piace da sempre, forse perché mi piacerebbe esserlo; sperando solo di non fare la fine di Smog. :))
Un abbraccio!

melchisedec ha detto...

Buon Anno!

il grigio ha detto...

Buone cose a te :-)

Murasaki ha detto...

Grazie a tutti per gli auguri, e che il Serpente ci sia propizio!

la povna ha detto...

Un bellissimo augurio, Murasaki cara. Lo faccio mio e subito te lo ricambio. Che sia anche l'anno che, finalmente, ci vediamo!

wolfghost ha detto...

Bene! Buon anno del serpente allora! :-D
Uno di quegli animali che nella nostra cultura è sempre stato disprezzato, ma che ha una sua dignità come tutti gli altri. Noi compresi ;-)

www.wolfghost.com

Murasaki ha detto...

Ah, non sempre, Wolf! Nella cultura mediterranea era uno degli animali sacri alla Triplice Dea (e, più avanti, anche a Minerva). E' nella cultura giudaico-cristiana che è simbolo di male e perfidia, la tentazione nell'Eden, la Madonna che lo schiaccia e tutto il resto.
Personalmente ho molta simpatia per i serpenti... specie se non sono velenosi!

Murasaki ha detto...

@ 'povna: sì, a questo punto niente dovrebbe più obstare... (...speriamo....)