Il mio blog preferito

martedì 9 settembre 2014

L'orrendevole e drammaticissima Saga del Registro Elettronico - 4 - Houston, abbiamo un problema


Ieri sera, giusto mentre stavo terminando il post in cui spiegavo che bel registro elettronico avremmo avuto, ha telefonato la prof. Marzapane, piuttosto preoccupata perché dopo essere entrata nel sito del nostro bellissimo registro elettronico ed essersi identificata come di dovere le hanno spiegato che non era abilitata all'accesso del nostro bellissimo registro elettronico. 
"Avrò sbagliato qualcosa io? Ma non so cosa posso aver sbagliato, ho solo cambiato la password perché me l'hanno chiesto".
"Probabilmente non hanno ancora completato la revisione del nostro bellissimo registro elettronico" provo a confortarla "Un po' di ritardo può succedere".
Il punto però, come sappiamo entrambe, è che mancano ormai solo sei giorni al debutto del nostro bellissimo registro elettronico - e per la prima volta mi sfiora il sospetto che forse la connessione non sarà il primo e principale problema contro cui ci troveremo a battere le corna.

Visto che nessuno di noi risultava abilitato all'accesso del nostro bellissimo registro elettronico, stamani qualcuno ha fatto un giretto in segreteria.
Dove è risultato che, sì, Argo non ha ancora mandato "delle cose".
Ma anche che la segreteria non ha ancora inserito l'orario - che pure gli hanno consegnato già ieri e, corre voce, non ha inserito nemmeno le classi - che a dire il vero erano state formate già dalla fine di Giugno.
"Non abbiamo ancora avuto tempo" hanno spiegato.
Ma la cruda verità è che, nella segreteria del nostro Istituto Comprensivo, sono un tantino imbranatelli. Specie con i computer.

"E Lunedì cosa facciamo?" ci domandiamo.
"Prendiamo un bellissimo rotolone Regina e lo usiamo per scriverci il nostro bellissimo registro cartaceo" suggerisce qualcuno.
"Ma non con la penna stilografica. Sui rotoloni Regina con la penna stilografica si scrive male" avviso io, che una volta ci ho provato.

Al momento siamo un po' perplessi.

7 commenti:

agrimonia71 ha detto...

Potrei suggerire dei post-it?
Lavoro creativo per le classi elementari: Cartellone bianco per ogni classe spazi suddivisi per ogni alunno in cui annotare ogni cosa che lo riguarda in attesa che il bellissimo ed efficentissimo registro elettronico e la segreteria facciano conoscenza

dolcezzedimamma ha detto...

Noi l'anno scorso abbiamo lavorato in doppio (cartaceo/elettronico), con doppio dispendio di tempo ed energie. Pare che quest'anno sarà lo stesso...

La prof ha detto...

Due anni fa, col vecchio Capo, mi ero proposta di sperimentare il registro elettronico, ma naturalmente dovevo tenere anche quello cartaceo.
Per certi versi (per esempio, firma, argomento, assenze) è mooolto più semplice e veloce il cartaceo.
Per altri versi (le assenze e gli argomenti passano direttamente anche sul registro personale, ad esempio), è meglio l'elettronico.
Ma se non sono stati inseriti tutti i docenti e soprattutto se i docenti inseriti non sono stati associati alle classi, vi troverete una pagina bianca (ma almeno l'abilitazione all'accesso, che diamine...)

Murasaki ha detto...

@Agrimonia
Idea molto interessante e ad alto ritorno didattico, senza dubbio. Non è detto che non ci si arrivi.

@dolcezze
Mi sfugge l'utilità di un registro elettronico se già c'è quello cartaceo. Mi sfuggono talmente tante cose ormai... deve essere la vecchiaia che incombe.

@la Prof:
se non ho capito male,al momento la possibilità di un confronto tra le due tecniche al momento ci è stata tolta. Resta la soluzione suggerita da Agrimonia, che aiuterebbe a responsabilizzare i ragazzi.
Sì, almeno l'abilitazione all'accesso, anche senza registro elettronico, potevano degnarsi di darcela. Ma non è facile da capire se e quanto sia immane il casino presso la Argo. Sta di fatto che mi stanno tornando alla mente vecchi ricordi del trionfale debutto di Windows 98...

la povna ha detto...

A noi l'anno scorso è andata bene, a parte il fatto di aver dovuto trasportare un terzo del corpo docente dal pleistocene inferiore al registro - ma alcuni hanno pagato sulla propria pelle, evento raro nella vita, et in Italia et a scuola, e dunque si spera che quest'anno diventino più saggi. L'interfaccia di Argo, peraltro, pare molto migliorata e dunque io aspetto a gloria (lunedì) di fare la sua conoscenza nuova.

Ilaria ha detto...

Ti leggo sempre ma mi paleso per dire che questa saga del registro elettronico in particolare mi sta appassionando tantissimo :-)

Murasaki ha detto...

@la povna
Sono curiosa anch'io di sapere come vi sembrerà il nuovo Argo - visto che per noi il tempo di questa scoperta sembra ancora piuttosto lontano...

@ Ilaria
Appassiona anche noi!!
(E' sempre un piacere ritrovarti qui tra i commenti, vi sto che leggerti e' sempre più raro...)