Il mio blog preferito

lunedì 22 settembre 2014

L'orrendevole e drammaticissima Saga del Registro Elettronico - 6 - Niente di nuovo sul fronte occidentale

Un gatto si riposa tranquillo su un dei nostri registri scolastici

Quando realizzai che la connessione in rete della scuola di St. Mary Mead era e sarebbe rimasta inaffidabile* ma che il registro elettronico sarebbe comunque partito all'inizio dell'anno scolastico, la mia fertile mente escogitò una brillante, pur se un po' costosa, soluzione: un I-Pad.
In verità da almeno un paio d'anni cercavo una scusa per comprarmi un tablet e poterlo anch'io estrarre durante le code, nelle attese alla stazione o sul treno, cazzeggiando su Facebook. 
Avevo perciò avviato un giro di consultazioni tra gli amici fidati e scelto con cura modello, colore e compagnia telefonica con cui fare l'abbonamento. Così, pochi minuti dopo il termine dell'entusiasmante presentazione del Nostro Futuro Meraviglioso Registro Elettronico sfrecciavo verso Firenze dal mio rivenditore preferito, e nel giro di un ora ero entrata in possesso di un tablet di penultimo modello con tanto di collegamento in rete e abbonamento, custodito in una graziosa bustina rosa psichedelico leggermente imbottita, mentre il mio conto in banca si era improvvisamente alleggerito.
La mia deplorevole vanità gongolava al pensiero del primo giorno di scuola - prima ora con la Terza d'Ogni Scheletro Ingombra: laddove tutti i colleghi avrebbero smoccolato alquanto appuntandosi i vari dati su foglietti e agende io avrei acceso sorridendo il mio giocattolino nuovo e avrei firmato e segnato assenti e presenti con un dolce sorriso di legittima soddisfazione (o, a seconda dei punti di vista, di deplorevole vanità).

Da allora il tablet mi è stato utile in tante piccole e medie circostanze, e anche per segnare in un piccolo file gli argomenti delle lezioni**, ma naturalmente non posso usarlo per compilarci un registro elettronico, se nessuno mi dà un registro elettronico da compilare.
Nel frattempo noi insegnanti di St. Mary Mead abbiamo constatato che
- un sacco di scuole non hanno il registro elettronico, esattamente come noi, e se la cavano benissimo compilando convenzionali registri in carta
- un altrettanto sacco di scuole ha un registro elettronico e se la cava bene, male o così così a seconda di come funziona il registro elettronico in questione, che comunque se non altro esiste
- un sacco di queste scuole ha Argo Nuova Versione, che dunque in qualche scuola sono riusciti a caricare (probabilmente senza dramma alcuno)
- nessuna delle leggi vigenti ci obbliga ad avere un registro elettronico
- l'uso del registro elettronico avrebbe dovuto essere approvato con apposita votazione al Collegio Docenti, mentre noi non abbiamo votato un cazzo di niente
- al presente non abbiamo né registro elettronico né registro cartaceo, e nessuno si degna di dirci se e quando avremo qualcosa di meglio delle fotocopie sui rotoloni Regina
- invero nel nostro cuore non albergava un grande entusiasmo per l'adozione di un registro elettronico, ma nemmeno una viscerale avversione per il suddetto, e insomma tutti eravamo e saremmo disposti a fare del nostro meglio, con buona volontà e diligenza, per compilarne uno - cosa probabilmente non al di sopra delle nostre possibilità, perché, se è vero che nessuno di noi è un fulmine di guerra informatico, altrettanto vero è che nessuno di noi è del tutto digiuno dell'uso dei moderni mezzi di comunicazione
- siamo stati decisamente troppo tordi a non esserci opposti all'adozione del registro elettronico sapendo di non avere una connessione affidabile, e troppo remissivi visto che non abbiamo ancora preso la Nostra Preside per il collo intimandole di sputare fuori dei registri di carta, se non è capace di convincere la Segreteria e Argo a fornirci il necessario per compilare 'sto cazzo di registro elettronico
- Segreteria e Dirigenza hanno gestito la cosa decisamente con troppa leggerezza per non dire di ben peggio
- chi ci non ci ama non ci merita
e tante e tante altre utili considerazioni di analogo spessore ed utilità.

In compenso le LIM hanno ripreso a funzionare, perfino quella che ho nella Prima Rampante. E' già qualcosa, dopo l'ordalia dell'anno scorso.

*In realtà sono tutti pregiudizi: ormai da due settimane la connessione è solida e stabile
**che copierò un giorno, forse, chissà, sul nostro Bellissimo Registro Elettronico - detto e non concesso che per allora io sia riuscita a imparare a usare a dovere il copia&incolla sul tablet, perché per ora faccio davvero un gran casino

12 commenti:

wolfghost ha detto...

ahah prima o poi ci arriverete al resistro elettronico, ne sono certo! :-D O meglio... ci arriverà la vostra scuola, voi magari sarete già in pensione ;-)
Buon tentativo comunque! ;-)

www.wolfghost.com

La prof ha detto...

E perché io, d'altra parte, spero che la saga continui?
(perché mi diverto? ;-) )

Anonimo ha detto...

Tutti noi ci divertiamo un sacco, anche se si ride un pelo verdino, Murasaki.

Anonimo SQ

PS Un anno di questi vi racconterò della ns nuova magnifica sede, nella quale abbiamo i videoproiettori da fantascienza, ma non le lavagne ed il gesso.

Linda ha detto...

Potete sempre usare i banchi (pardon, le cattedre) e scriverci sopra col pennarello! :)

la povna ha detto...

Questa è una vicenda paradossale. Anche perché qui, mi pare di capire che non è questione di connessione, ma di buona volontà delle applicate...

Murasaki ha detto...

@Wolf:
Sì, andrà esattamente come dici :)
(considera che ci stanno pure alzando l'età pensionabile, quindi possiamo veramente sperare)

@La Prof:
E' sempre un piacere per me contribuire al divertimento altrui ;)
E, non preoccuparti, la saga continuerà, oh se continuerà...

@Anonimo SQ:
almeno voi avete i videoproiettori da fantascienza.
D'altra parte da noi lavagne e gesso non mancano...

@Linda:
Soprattutto se inventano un nuovo tipo di cattedra sfogliabile :)
(dove io scriverei regolarmente sullo strato sbagliato!)

@la povna:
PER ORA non è questione di connessione. Ma sono sicura che, se e quando il mirabile programma arriverà, anche la connessione avrà i suoi bravi post dedicati ^__^

Aliceland ha detto...

Mi sono andata a leggere tutte le puntate della saga (non avevo abbandonato solo il mio blog, purtroppo) e concordo con La prof: mi sto appassionando.
Per la cronaca, noi non si è neanche parlato della possibilità di avere un registro elettronico...d'altra parte abbiamo la Bugblatta come preside, puoi capire!!!!!

Murasaki ha detto...

Ma, guarda, per me si poteva continuare col cartaceo fino al giorno del giudizio. O lanciarsi nell'avventura dell'elettronico. Più a malincuore avrei accettato quelle orrende soluzioni miste con cartaceo e elettronico insieme. Ma a questo punto rimpiango perfino di non avere quella.
E benritrovata, sperando che la tua assenza sia stata dettata solo da un legittimo e salutare attacco di pigrizia :)

dolcezzedimamma ha detto...

Non so se ti può consolare, ma anche nella mia scuola:
-non è ancora partito il r.e....ma mancano pure quelli cartacei
-non ci sono computer nelle aule se
non quei quattro alimentati a criceti di cui ho già scritto qui
-pare che sia stata fatta una gara d'appalto x l'acquisto di tablet x i docenti, ma non sono ancora
pervenuti
-avendo provato ad accedere dal mio
pc al suddetto r.e., ho scoperto che
non sono stati caricati neanche
i docenti.
In compenso, però, ho una (purtroppo
solo una) aula multimediale dove sia
il docente che gli alunni hanno il
computer e mi sto divertendo da
morire a spiegare con l'aiuto dei
prodigi della scienza e della tecnica
moderni.

Murasaki ha detto...

@Dolcezze:
Ah, basta così. Credevo che la mia scuola fosse nella posizione più sfigata, ma voi ci battete, e di parecchie lunghezze!
Però, se permettete un consiglio, invece che un appalto per i tablet (che comunque vi servirebbero solo a cazzeggiare su Facebook e a farvi le foto l'un l'altro, in assenza di un registro elettronico da compilare) dovreste farne uno per una fornitura di Rotoloni Regina e di granaglie per i poveri criceti :)

Palmy ha detto...

Soprattutto non dovevate accettare Argo prima di averlo confrontato con altri mooooolto più semplici e immediati, non è la segreteria che è responsabile della scelta del registro ma il collegio!

Murasaki ha detto...

Non infierire, Palmy! Noi non abbiamo accettato Argo ne alcunché di altro, ci siamo solo fidate incautamente della nostra DS che ci ha detto che l'introduzione del registro elettronico era obbligatoria e non l'ha fatta votare in collegio. E adesso siamo senza registri di carta, senza registri elettronici e con la forte consapevolezza di essere stati AUPP (Anche Un Po' Pirla. Un po' parecchio, a quel che sembra). Ci conforta pensare che, se è vero che per i grulli non c'è paradiso, per chi tradisce la fiducia altrui c'è L'INFERNO - dove peraltro stiamo mandando più volte al giorno sia la DS che gli addetti di segreteria.