Il mio blog preferito

mercoledì 31 ottobre 2012

Witchy Halloween Everybody ^__^



Che la notte delle streghe sia propizia a tutti i voi, e possano avverarsi i vostri sogni più tenebrosi!

10 commenti:

Anonimo ha detto...

L'augurio vale anche per gli sposati ?

Anonimo SQ

Murasaki ha detto...

Eh?!?
Certo che sì!

cautelosa ha detto...

Grazie, Murasaki e contraccambio di cuore.
Nel tardo pomeriggio busseranno alla mia porta streghine e diavoletti vari, con la ormai nota 'dolcetto o scherzetto?'. Ed io, previdentemente, mi sono già rifornita di dolci 'schifezzuole', quelle che tanto piacciono ai bimbi e tanto poco alle mamme..
Eheheh! *_^

la povna ha detto...

Poca voglia di Halloween per me quest'anno. Ma, in compenso, grande necessita' di auguri e desideri. Che si esaudiscano...
Grazie!

Ps. Te lo chiedo qui: ma ti sei offesa? Mi dispiace...

elisabetta pendola ha detto...

ciao volevo farti i miei complimenti per il tuo blog, ci sono arrivata per caso e mi piace! :)

Murasaki ha detto...

@ la povna
???
Di cosa avrei dovuto offendermi?
Cosa ho fatto per farti pensare che sia offesa?

Murasaki ha detto...

@Elisabetta
Benvenuta ^__^

Linda ha detto...

Oggi da casa mia è uscita una giovanissima zombie piena di sangue sulla camicia e con agghiaccianti occhiaie nere. Ma con un sorriso grande così! :-D

Felice notte anche a te!

Aliceland ha detto...

Sul davanzale della mia finestra c'è una zucca illuminata (di quelle elettriche, abbiate pietà, ho passato la mattina e il pomeriggio con una torma di undici-tredicenni a fare pipistrelli e tarantole).
Però intanto domani vado a Venezia a godermi l'acqua alta, New experience!!!!!!
:-)

Murasaki ha detto...

@Cauty
Quest'anno chi ha vinto? Loro, la pioggia o le sempre più faraoniche scorte di dolci che compri per l'occasione? ^__^

@Linda e Aliceland:
e si spera che tra sangue e tarantole si siano divertiti!
(la zucca elettrica mi mancava. Io ci ho i portacandele a forma di zucca: due arancioni e due neri. E anche una casetta infestata dai fantasmi. Tanto Halloween, nella tradizione abruzzese, dura dieci giorni)